Grazie alla speciale collaborazione della Cooperativa dei Pescatori di Camogli e dell’Area Marina Protetta, durante la seconda edizione di UN MARE D’OLIO scopriremo un nuovo prodotto alimentare il “Tonnetto Alletterato” che – come ci spiega Giorgio Fanciulli, Direttore dell’Area Marina Protetta di Portofino – da diversi mesi ha inziato a popolare le acque del Tigullio.
La degustazione, programmata per la domenica 12 maggio a partire dalle ore 11,00 circa, ci permetterà di assaggiare le nuove preparazioni della Tonnarella di Camogli.

Due parole sulla Tonnarella di Camogli

Il termine corretto è Tonnarella e non tonnara poichè il sistema di pesca è simile a quello praticato nelle tonnare ma è molto più semplice e di ridotte dimensioni. Sono infatti utilizzate due sole stanze rispetto alle sei/nove classiche ed aggiunta una rete di sbarramento più corta. Altra peculiarità è rappresentata dal fatto che le tonnare sono create per rimanere in mare solo poche settimane mentre la tonnarella a Camogli viene “calata” in mare per circa 6 mesi, nello specifico da aprile a settembre.

Questo sistema di pesca stagionale vanta secoli di storia a Camogli, la tonnarella è infatti citata già in alcuni documenti e decreti che risalgono ai primi anni del 1600 ma si pensa sia molto più antica.
Creata per pescare le specie pelagiche, ovvero i pesci di passaggio, la tonnarella ha basato la sua economia nei secoli sulla pesca dei tonni ma già dall’800 i quantitativi pescati erano sempre meno e questo ha comportato una riconversione della pesca verso specie di passo più piccole ma sempre pregiate.